De Petrocellis Luciano

De Petrocellis Luciano

    • Researchers
  • 30 Ottobre 2014
  • 1213

PERSONAL DETAILS


Profile:  Primo ricercatore

Office location: Napoli

E-mail address: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Biography: Consegue la Laurea in Chimica indirizzo Organico-Biologico presso la Facoltà di Scienze, Università degli Studi di Napoli, discutendo una tesi sperimentale dal titolo "Studi della condizione nativa del DNA itocondriale in riccio di mare", relatore il prof. Giuseppe Geraci. Continua il lavoro di ricerca post-lauream

presso il Laboratorio di Embriologia Molecolare del C.N.R., interessandosi dell'organizzazione della cromatina in organismi marini (riccio di mare e Chaetopterus v.). Presso l'Istituto di Ricerche Farmacologiche "Mario Negri" di Milano, mette a punto procedure quantitative per la determinazione gas-cromatografica e allo spettrometro di massa di sostanze potenzialmente tossiche in materiale biologico e studia il legame irreversibile al DNA e il metabolismo di vari farmaci, in vitro e in vivo su topo e su ratto.

Diventato Ricercatore CNR nell 1982 ha svolto:

  • Studi di comunicazione cellulare in relazione a sviluppo e differenziamento in invertebrati;
  • Studi di trasduzione del segnale in invertebrati;
  • Studi di sostanze lipidiche coinvolte nella trasduzione di segnali nel sistema nervoso: isolamento e metabolismo dell'Anandamide (N-arachidonil-etanolammina) e di altri endocannabinoidi
  • Valutazione dell’attività di nuove sostanze di potenziale utilizzo terapeutico

E’ stato uno dei fondatori e membro dell’ “Endocannabinoid Research Group” dal 1988

Primo Ricercatore CNR dal 2001 si interessa a Struttura e funzione di endovanilloidi ed altri ligandi di canali TRP di interesse biomedico nei processi fisiopatologici.


SCIENTIFIC ACTIVITIES


Interests

I canali ionici di membrana hanno un ruolo centrale in molti processi cellulari. Il flusso ionico generato dall’apertura di tali canali è capace di variare l’eccitabilità di membrana o di attivare secondi messaggeri intracellulari. In particolare gli ioni Ca2+ rivestono un ruolo fondamentale nell’omeostasi ed in molti processi cellulari. Per questo motivo esistono molte famiglie di canali ionici che modulano l’entrata di tale ione tra i quali la famiglia dei recettori “transient receptor potential” (TRP) che determinano variazioni transitorie di potenziale ed hanno una struttura molto simile a quella dei canali del potassio. I meccanismi di trasduzione dei segnali infiammatori e del dolore sono regolati da recettori-canale TRP. I recettori TRP sono considerati importanti targets biologici per la scoperta di nuovi analgesici e ciò stimola la ricerca di nuovi agonisti e/o antagonisti. Recentemente è stato evidenziato il ruolo di alcuni canali TRP nella proliferazione cellulare. Alcuni TRP sono iper-espressi in alcuni tumori e non nei corrispondenti tessuti sani, essendo così marker tumorali per la diagnosi e la terapia del cancro. Il nostro interesse è studiare il ruolo di ligandi dei recettori TRP nella trasduzione del dolore, degli stimoli infiammatori e di alcune carcinogenesi allo scopo di gettare le basi per la produzione di molecole per applicazioni mediche e farmacologiche.

Major publications

  1. De Petrocellis L, Bisogno T, Davis JB, Pertwee RG, Di Marzo V. Overlap between the ligand recognition properties of the anandamide transporter and the VR1 vanilloid receptor: inhibitors of anandamide uptake with negligible capsaicin-like activity. FEBS Letters 2000 483(1):52-6.
  2. Di Marzo V, Melck D, Bisogno T, De Petrocellis L. Endocannabinoids: endogenous cannabinoid receptor ligands with neuromodulatory action. Trends in Neurosciences 1998 21(12):521-8.
  3. De Petrocellis L, Melck D, Palmisano A, Bisogno T, Laezza C, Bifulco M, Di Marzo V. The endogenous cannabinoid anandamide inhibits human breast cancer cell proliferation. Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America 1998 95(14):8375-80.
  4. De Petrocellis L, Bisogno T, Maccarrone M, Davis JB, Finazzi-Agro A, Di Marzo V. The activity of anandamide at vanilloid VR1 receptors requires facilitated transport across the cell membrane and is limited by intracellular metabolism. The Journal of Biological Chemistry 2001 276(16):12856-63.
  5. De Petrocellis L, Harrison S, Bisogno T, Tognetto M, Brandi I, Smith GD, Creminon C, Davis JB, Geppetti P, Di Marzo V. The vanilloid receptor (VR1)-mediated effects of anandamide are potently enhanced by the cAMP-dependent protein kinase. Journal of Neurochemistry 2001 Jun;77(6):1660-3.
  6. Di Marzo V, Bifulco M, De Petrocellis L. The endocannabinoid system and its therapeutic exploitation. Nature reviews. Drug Discovery 2004 3(9):771-84.
  7. De Petrocellis L, Starowicz K, Moriello AS, Vivese M, Orlando P, Di Marzo V. Regulation of transient receptor potential channels of melastatin type 8 (TRPM8): effect of cAMP, cannabinoid CB(1) receptors and endovanilloids. Experimental Cell Research 2007 313(9):1911-20.
  8. 8. Journal of Pharmacology and Experimental Therapeutics. 2008 325(3):1007-15.
  9. enriched Cannabis extracts on TRP channels and endocannabinoid metabolic enzymes. British Journal of Pharmacology 2011 163(7):1479-94.
  10. De Petrocellis L, Ligresti A, Schiano Moriello A, Iappelli M, Verde R, Stott CG, Cristino L, Orlando P, Di Marzo V. Non-THC cannabinoids inhibit prostate carcinoma growth in vitro and in vivo: pro-apoptotic effects and underlying mechanisms. British Journal of Pharmacology 2013 168(1):79-102. 

Keyword

cannabinoids, vanilloids ion channels


OTHER