Cunsolo Francesca

Cunsolo Francesca

    • Researchers
  • 29 Ottobre 2014
  • 1068

PERSONAL DETAILS


Profile: Primo ricercatore

Office location: Catania

E-mail address: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Alternative e-mail address: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Work phone #: 0957338333

Lab phone #: 0957338261

Biography:

Istituto di Chimica Biomolecolare dal 1988 e dal 2001 riveste la qualifica 1° Ricercatore.

Nel 1983 ha conseguito la laurea in Chimica ad indirizzo Organico Biologico presso l'Università degli Studi di Catania, con voti 110/110 e lode, discutendo una tesi sperimentale dal titolo: “Oxoalgerienolo ed oxoalgeriendiolo: due nuovi metaboliti dall’alga bruna Cystoseira Algeriensis”.

Dal settembre 1986 al novembre 1988 è stata vincitrice di due borse di studio annuali del Consiglio Nazionale delle Ricerche delle quali ha usufruito presso l’Istituto per lo Studio delle Sostanze Naturali di Interesse Alimentare e Chimico Farmaceutico.

Nel periodo agosto 2001-aprile 2002, vincitrice di una borsa di studio CNR-NATO Senior, ha frequentato i laboratori della Yale University, New Haven, Connecticut, USA, diretti dal Prof. A. D. Hamilton collaborando a progetti di ricerca sulla sintesi di nuovi recettori di superficie per biomacromolecole.

Attualmente si occupa di chimica supramolecolare e delle sue potenziali applicazioni in campo bioorganico e biomedico.


SCIENTIFIC ACTIVITIES


Interests

La prima fase dell’attività di ricerca ha riguardato la chimica delle sostanze naturali, con l’isolamento e alla caratterizzazione strutturale di metaboliti secondari da alghe brune del genere Cystoisera.

Dal 1994 ad oggi si occupa di chimica supramolecolare con particolare attenzione alla chimica dei calixareni. La ricerca condotta nei primi dieci anni di attività in questo campo è stata rivolta allo studio del chimismo e della preorganizzazione tridimensionale del macrociclo calix[8]arene insieme alla sintesi di recettori calixarenici omoditopici.

Negli ultimi anni sono state sintetizzate delle molecole a base calixarenica con potenziali applicazioni in campo bioorganico e biomedico. In questo ambito sono stati sintetizzati e studiati polieletroliti amminoacidici del calix[8]arene che hanno mostrato attività come inibitori di enzimi coinvolti in processi infiammatori responsabili di malattie croniche. Le stesse molecole hanno rivelato una eccezionale attività di riconoscimento e neutralizzazione nei confronti dell’eparina, un polisaccaride solfonato coinvolto nei processi di coagulazione del sangue. A questo proposito sono stati sviluppati dei materiali polimerici con adeguata porosità che potrebbero essere impiegati nella progettazione e realizzazione di dispositivi filtranti utili nelle pratiche di emodialisi. I risultati più recenti riguardano la sintesi di polielettroliti amminoacidici del calix[8]arene che hanno la proprietà, al variare del pH, di assemblare e formare idrogeli. L’impiego di queste molecole nel drug delivery per migliorare la solubilità e la biodisponibilità di principi attivi utili in oftalmologia è al momento in fase di studio.

La nostra ricerca attualmente prosegue nello sviluppo di tre tematiche principali: Sintesi di nuovi polielettroliti tridimensionali e studio dei fenomemi di self assembly supramolecolare, con l’obiettivo di generare strutture nanoassemblate (micelle, fibre, vescicole, gel) utili nel drug e/o gene delivery.

Sintesi di materiali porosi, in particolare criogel biocompatibili, opportunamente funzionalizzati per favorire l’adesione di fattori di crescita e consentire lo sviluppo di linee cellulari. Questo lavoro si propone l’obiettivo di ottenere e studiare le potenzialità di nuovi materiali per la rigenerazione tissutale.

Sintesi di un targeted nanocarrier calixarenico fluorescente. L’obiettivo di questa ricerca, svolta in collaborazione con il Dipartimento di Farmacologia dell’università di Catania, è quello di progettare e sintetizzare un targeted nanaocarrier, in grado di facilitare l’attraversamento della barriera ematoencefalica, per il trasporto ed il rilascio di un anticorpo capace di bloccare la citochina proapoptotica TRAIL coinvolta nei processi neurodegenerativi del morbo di Alzheimer.

Major publications

  1. P. Neri, A. Bottino, F. Cunsolo, M. Piattelli, E. Gavuzzo “5,5’-Bicalix[4]arene: the bridgeless prototype of double calix[4]arene of the head-to-head type”, Angew. Chem. Int. Ed., 1988, 37, 166.
  2. Grazia M. L. Consoli, Francesca Cunsolo, Corrada Geraci, Enrico Gavuzzo, Placido Neri, “Atropisomerism in 1,5-Bridged Calix[8]arenes”, Org. Letters, 2002, 4, 2649-2652.
  3. Tommaso Mecca, Grazia M. L. Consoli, Corrada Geraci, Francesca Cunsolo), “Designed calix[8]arene-based ligand for selective tryptase surface recognition” Bioorg. Med. Chem., 2004, 12, 5057-5062.
  4. Grazia M. L. Consoli, Francesca Cunsolo, Corrada Geraci, Valentina Sgarlata “Synthesis and lectin binding ability of glycosaminoacid calixarenes exposing GlcNAc clusters” Org. Lett., 2004, 6, 4163-4166.
  5. Norberto Micali, Valentina Villari, Grazia M. L. Consoli, Francesca Cunsolo, Corrada Geraci, “Vesicle-to-micelle transition in amphiphilic calix[8]arene aqueous solution” Physical Review E, 2006, 73, 051904.
  6. Tommaso Mecca, Grazia M. L. Consoli, Corrada Geraci, Rita La Spina, Francesca Cunsolo “Polycationic calix[8]arenes able to recognize and neutralize heparin” Org. Biomol. Chem., 2006, 4, 3763-3768.
  7. Tommaso Mecca, Francesca Cunsolo “Calix[4]arene-based ligand as endotoxin receptors” Tetrahedron, 2007, 63, 10764-10767.
  8. Tommaso Mecca, Francesca Cunsolo “Polycationic calix[8]arene receptors grafted onto polymeric matrix: smart material for heparin neutralization” Polymer for Advanced Technology, 2010, 21, 752-757.
  9. Tommaso Mecca, Grazia M. L. Messina, Giovanni Marletta, Francesca Cunsolo “Novel pH responsive calix[8]arene hydrogelators: self-organization processes at a nanometric scale” Chem. Commun., 2013, 49, 2530-2532.
  10. Rita La Spina, Carla Tripisciano, Tommaso Mecca, Francesca Cunsolo, Victoria Weber, Bo Mattiasson “Chemically modified poly(2-hydroxyethyl methacrylate) cryogel for the adsorption of heparin” J. Biomed. Mater. Res. Part B, 2014, 102, 1207–1216.

keyword

Chimica supramolecolare, Calixareni, Riconoscimento molecolare, Self assembling, Polielettroliti, Idrogel, Drug delivery


OTHER